Eveho Group
+39 031 5140063
Torna indietro

Cosa significa cross-industry e perché è una opportunità per le imprese

cross-industry

In cosa consiste l’approccio cross-industry, e in che modo aiuta le aziende ad innovare e crescere? Scopriamolo insieme. 

 

In un mondo sempre più connesso, le abitudini dei consumatori si sono evolute, e con esse le esigenze manifestate. Tutto questo rappresenta una sfida per le aziende, in particolare per quelle ambiziose, che investono sull’innovazione e sull’internazionalizzazione delle imprese.

In effetti, è sempre più evidente che, per acquisire un cliente, le strategie di marketing tradizionali – ad esempio, la pubblicità – necessità di essere integrata con un modo di pensare all’imprenditoria del tutto nuovo.

Con il concetto di cross-industry ci si riferisce proprio a questo, ovvero alla capacità delle aziende di offrire un’esperienza sempre più completa ai consumatori, abbattendo le barriere che in passato hanno caratterizzato l’economia e il commercio.

 

Cross-industry: nuovi scenari per i mercati mondiali

 

Il mercato è sempre stato caratterizzato da una divisione in compartimenti stagni, dove ogni azienda si specializzava in una nicchia verticale, affrontando la concorrenza in quel settore preciso.

Oggi, invece, complici le esperienze che noi tutti viviamo con corporation sempre più presenti nella nostra vita, ci aspettiamo di trovare tutto ciò che ci serve compiendo minor passaggi possibili.

Alcuni mestieri sono destinati a svanire, altri a nascere e svilupparsi nel breve periodo, il commercio estero si evolverà sempre più e con esso nuovi trend imprenditoriali – ad esempio la sharing economy – e questo crea da un lato un sentiero inesplorato (o poco esplorato) da intraprendere, e dall’altro timore per il futuro prossimo delle aziende tradizionali.

 

Cross-industry: pensare fuori dal coro, come Amazon

 

Il pensiero cross-industry rappresenta un’enorme opportunità per le imprese, a patto che queste ultime inizino ad abbandonare il classico “abbiamo sempre fatto così”, per imboccare nuove strade.

Bisogna pensare fuori dal coro, outside the box, e iniziare a guardare settori apparentemente distanti da quelli nei quali si opera per ampliare il ventaglio di prodotti/servizi da offrire ai consumatori.

Un esempio è Amazon.

Nato come e-commerce di libri, si è evoluto sempre più, offrendo un’esperienza immersiva e completa ai clienti, investendo in settori diversi, come la produzione di film e serie tv con Amazon Prime Video, oppure l’acquisto della catena Whole Food Markets, una catena di supermercati fisici presenti in tutti gli Stati Uniti.

Il primo e-commerce al mondo che acquista una catena di negozi fisici, specializzata nella vendita di prodotti naturali e biologici?

Amazon ha dei progetti ambiziosi, e vuole diventare sinonimo di commercio e vendita al dettaglio, e per farlo deve contrastare quelli che, secondo canoni standard, non dovrebbe essere considerati dei veri competitor.

Nel caso specifico, Amazon ha acquistato Whole Food per contrastare Wallmart, la più grande catena di supermercati in America.

 

Cross-industry: investire in nuovi settori

 

Come vedi, alla base del cross-industry c’è la volontà da parte delle aziende di investire in nuovi settori, apparentemente molto distanti da quello principale.

Per farlo, si possono seguire diverse strade:

  • Creare una partnership con un’azienda o un gruppo aziendale operante in un altro settore, per integrare prodotti e servizi per una più completa esperienza utente/consumatore;
  • Creare una divisione interna all’azienda, alla quale destinare risorse economiche e umane, per sviluppare soluzioni alternative;
  • Creare una startup innovativa, che funga da Unit del gruppo aziendale, per provare ad offrire prodotti o servizi da integrare a quelli principali.

 

Cross-industry: l’importanza della condivisione e del confronto

 

Le più grandi idee che hanno cambiato il mondo hanno avuto la possibilità di svilupparsi e diventare concrete nel momento in cui due o più menti si sono confrontate, condividendo pensieri, informazioni, proposte.

Oggi abbiamo la possibilità di interagire con altre persone con facilità grazie alle nuove tecnologie che, se da un lato ci distraggono con un overload di informazioni, dall’altro ci offrono strumenti che prima non avevamo da sfruttare per fare di una semplice idea un progetto di business.

A tal proposito, ti consigliamo di guardare questo video in cui Steven Johnson sintetizza il suo libro “Where Good Ideas Come From: The Seven Patterns of Innovation”, nel quale spiega il percorso che compie un’idea prima di diventare qualcosa di innovativo.

 

Come settori diversi si influenzano a vicenda

 

I mercati globali sono pieni di esempi concreti di innovazione e sviluppo basati sul concetto di cross-industry, che confermano quanto sia importante rivoluzionare la propria azienda lasciandosi “ispirare” da ciò che fanno altre aziende operanti in settori differenti.

In che modo un aeroporto può influenzare un ristorante giapponese, oppure il settore di videogames influenzare quello automotive?
Come si può trasformare la tradizione in innovazione, semplicemente seguendo le evoluzioni del nostro tempo?
E ancora, come può un ingegnere costruire il treno più veloce al mondo basandosi sull’anatomia di un uccello?

Eppure, è quello che è successo:

  • I ristoranti giapponesi hanno tratto ispirazione dal nastro trasportatore dei bagagli per servire il sushi rapidamente ai clienti;
  • Il sistema di guida della BMW iDrive è ispirato ai joystick delle console;
  • Le vecchie cabine telefoniche rosse londinesi, simbolo della città ma ormai obsolete e in disuso, diventano punti di ricarica per smartphone alimentati da energia solare;
  • Il treno giapponese Shinkasen 500 ha una forma ispirata al becco degli uccelli Alcedinidi. Questo ha permesso una migliore aerodinamica, consentendo al treno di raggiungere velocità mai raggiunte.

Si tratta solo di 4 semplici esempi di cross-industry, che però racchiudono il senso stesso di questo approccio: oggi, per essere innovativi, è necessario aprire la mente e puntare ad una maggiore integrazione con altre realtà.

Solo così, si può fare davvero la differenza.

Eveho Group
Follow Us

Eveho Group

Eveho Group è un’azienda che fornisce servizi di consulenza per l'export di imprese italiane: lavoriamo ogni giorno con passione per fornire all’80% del tessuto imprenditoriale italiano tutto il supporto necessario, da quello comunicativo e linguistico a quello tecnico e finanziario, per fare in modo che il tuo prodotto/servizio sia venduto all’estero.
Eveho Group
Follow Us

I nostri consulenti sono sempre a vostra disposizione.

Hai qualche domanda?

Richiedi una consulenza gratuita

Eveho Srl

Sede Legale
Via Francesco Anzani, 9
22100 - Como - Italia

Eveho Srl

Sede Operativa
Via Vervio, 24
Roma - Italia

Eveho Ltd

Sede Legale
27 Palladium House 1-4 Argyll Street
London, W1F 7LD - Regno Unito

  • Como
  • Londra
  • Sofia
  • Tucson
  • Firenze
  • Roma
  • Catania