Eveho Group
+39 031 5140063
Torna indietro

Business scouting: come individuare opportunità di investimento all’estero

Business scouting

Cos’è il business scouting, perché è fondamentale per un’azienda che intende investire nel commercio estero e quali competenze deve possedere un business scout? Scopriamolo insieme. 

 

Prima di investire in un Paese estero, è fondamentale compiere una azione di business scouting, onde evitare di attivare un processo di internazionalizzazione d’impresa inadeguato ai reali obiettivi aziendali.

Come illustrato in un precedente articolo, un’azienda che intende investire nel commercio estero dovrebbe essere affiancata da un temporary export manager, specializzato in internazionalizzazione d’impresa ma anche e con una conoscenza approfondita del Paese nel quale si intende investire.

Ad esempio, se intendi aprire una società in Svizzera, hai bisogno di un consulente che conosca a menadito il Paese, dal punto di vista legislativo, commerciale e organizzativo.

Ma cosa significa business scouting? Vediamolo insieme.

 

Cosa significa business scouting

 

Il business scouting è il lavoro di analisi dei mercati, dei trend attuali e futuri, dell’humus burocratico e normativo dei Paesi esteri, del business plan e dei progetti imprenditoriali dell’azienda, al fine di verificare la presenza o meno delle condizioni favorevoli all’investimento pianificato.

Quindi, il business scout non è altro che un professionista, specializzato in internazionalizzazione d’impresa, che “fiuta” l’opportunità di business, ed effettua uno studio di fattibilità per assicurarsi che sia vantaggioso per chi decide di investire.

Di competenza del business scout c’è anche la reperibilità di fondi, capitali, agevolazioni, così come la creazione di collaborazioni con aziende locali.

 

Come si svolge l’attività di business scouting

 

L’attività di business scouting segue un pattern molto rigido, finalizzato all’ottimizzazione di tempo, investimenti e risultati.

Un business scout deve compiere alcune azioni fondamentali per raggiungere l’obiettivo scelto.

Vediamo quali sono queste azioni:

  • Deve verificare quali sono le aree nelle quali una azienda può, sfruttando competenze esistenti o nuove, crescere in modo concreto;
  • Deve analizzare i trend del mercato, quelli sociali e, non meno importanti, quelli tecnologici;
  • Studiare in modo approfondito i mercati adiacenti, ovvero le realtà presenti nei Paesi confinanti;
  • Valutare l’impatto di quello che, in gergo, viene definito “cross-industry”;
  • Analizzare quali applicazioni tecnologiche disponibili abbiano un reale elevato potenziale di crescita e come, attraverso la combinazione di diverse tecnologie e competenze, si possa stimolare questa crescita;
  • Individuare quali piattaforme tecnologiche possano servire da base per la creazione di valore per un’azienda;
  • Verificare quali sono le esigenze tecniche e commerciali dei mercati target, e come essi sono strutturati;
  • Stimare i tempi necessari per l’ingresso in un nuovo mercato.

Un processo di business scouting virtuoso ed efficace non può prescindere da tutti questi step, fondamentali per l’individuazione di una opportunità imprenditoriale che giustifichi eventuali investimenti economici da parte dell’azienda.

 

Quali caratteristiche deve possedere un business scout

Un business scout, come abbiamo visto, è un professionista specializzato in commercio estero ed internazionalizzazione d’impresa, ma, oltre alle competenze tecniche deve possedere anche una serie di caratteristiche a supporto di queste ultime.

Un business scout deve:

Essere metodico, preciso ed organizzato

 

Non si possono ottenere risultati effettuando analisi e ricerche di mercato in modo disordinato, approssimativo, superficiale.

Un business scout deve essere pignolo e preciso, fino quasi all’eccesso.

Conoscere molto bene le lingue

 

La conoscenza delle lingue è una condizione necessaria per svolgere questo tipo di professione.

Maggiore è la conoscenza della lingua, migliorare sarà la capacità di interloquire con le realtà locali.

 

Essere carismatico

 

Il business scout non è un topo da laboratorio, e anche se il suo lavoro comprende analisi, statistiche, fogli excel e data analysis, non dobbiamo dimenticare che tutto questo è solo una porzione di ciò che gli compete.

In effetti, una parte fondamentale dell’attività di business scouting è anche quella relazionale, con enti, istituzioni, stakeholder, potenziali investitori, e così via.

 

Essere aggiornato sulle nuove tecnologie

 

Il business scout non può e non deve ignorare le nuove tecnologie, perché l’innovazione rappresenta sia una opportunità di business che un sistema per ottimizzare i processi produttivi e aziendali.

Le nuove tecnologie si evolvono molto rapidamente, e chi svolge questo lavoro è obbligato a stare sempre al passo con le novità, sia in termini imprenditoriali che pratici.

 

Essere specializzato in un Paese o in un settore preciso

 

Un business scout deve possedere una conoscenza molto ampia delle dinamiche economiche, imprenditoriali, fiscali, sociali e geo-politiche che animano i mercati internazionali, ma il vero vantaggio competitivo per chi svolge questa professione è la verticalità.

Maggiore sarà la conoscenza di una nicchia precisa, di un Paese, o di una regione particolare di un Paese, di un settore, di un aspetto dei processi industriali (ad esempio le strategie commerciali), più efficace risulterà la sua azione di business scouting e, di conseguenza, la sua capacità di attirare l’interesse di potenziali clienti.

 

Business scouting: perché sfruttarlo

 

Se l’obiettivo della tua azienda è espandersi, inserendosi in un mercato estero, è preferibile farlo avendo una conoscenza approfondita del Paese target.

Investire senza effettuare questa fase di studio che il business scouting prevede, potrebbe avere effetti nefasti sul tuo progetto imprenditoriale.

Pensaci bene, prima di sprecare risorse umane, economiche e tempo.

Se hai bisogno di una consulenza, ti invitiamo a valutare le nostre soluzioni pensate per l’internazionalizzazione d’impresa. 

Eveho Group
Follow Us

Eveho Group

Eveho Group è un’azienda che fornisce servizi di consulenza per l'export di imprese italiane: lavoriamo ogni giorno con passione per fornire all’80% del tessuto imprenditoriale italiano tutto il supporto necessario, da quello comunicativo e linguistico a quello tecnico e finanziario, per fare in modo che il tuo prodotto/servizio sia venduto all’estero.
Eveho Group
Follow Us

Eveho Srl


Via Francesco Anzani, 9
22100 - Como - Italia

Eveho Ltd


27 Palladium House 1-4 Argyll Street
London, W1F 7LD - Regno Unito

  • Como
  • Londra
  • Sofia
  • Tucson
  • Firenze
  • Catania